Roma Capitale: pronti a integrare e potenziare servizio Tpl

Roma – “In vista della riapertura delle scuole, Roma Capitale e’ pronta a integrare e potenziare il servizio di trasporto pubblico di superficie per gli studenti, nel rispetto dei requisiti stabiliti a livello regionale e dei criteri nazionali sul contrasto alla diffusione del CoViD-19. L’amministrazione dispone di risorse proprie, a recupero dei chilometri non percorsi nel periodo pre-CoViD dall’azienda di tpl periferico, che impieghera’ fino a esaurimento, per poi utilizzare i fondi regionali aggiuntivi, tramite affidamenti coerenti con le nuove discipline d’appalto contenute nel decreto semplificazioni”. Lo precisa in una nota l’assessore alla Citta’ in Movimento, Pietro Calabrese.

“Atac e Roma Tpl torneranno al livello di servizio invernale, cosi’ come previsto da contratto per la riapertura delle scuole, a partire dal 14 settembre – prosegue Calabrese – Ribadiamo che e’ in fase di consegna la fornitura degli ulteriori 328 nuovi bus rispetto ai 227 gia’ messi su strada lo scorso anno per il rinnovo della flotta.”

“I servizi integrativi, comunque necessari rispetto alle limitazioni di capienza normate dalla Regione Lazio, cosi’ come gia’ accaduto nei mesi di maggio e giugno scorsi, verranno erogati mediante l’uso di mezzi privati, in questo caso soprattutto a supporto delle linee che servono gli istituti scolastici. I fondi aggiuntivi ottenuti dalla Regione arrivano a seguito del lavoro operato fra le due istituzioni nel tavolo permanente di confronto, avviato fin dall’inizio dell’emergenza epidemiologica. In questo modo riusciremo a dare la massima efficienza possibile ai servizi di trasporto per gli studenti della Capitale”.