RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Reddito di Inclusione, Catini (M5S): “Criticità derivano da gestione Pd”

Più informazioni su

Reddito di Inclusione, Catini (M5S): “Da amministrazione Raggi massima efficienza, criticità derivano da gestione Pd”

“L’amministrazione Raggi ha effettuato tutti gli adempimenti necessari riguardanti il ReI (Reddito di Inclusione) nei tempi previsti, tramite numerosi incontri preparatori con tecnici rappresentanti del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali; il progetto è stato inviato nei tempi entro il 31 dicembre 2016 fra i primissimi comuni italiani, senza utilizzare lo strumento della proroga di cui ha usufruito la maggior parte delle altre realtà” lo dichiara in una nota stampa la Presidente della Commissione capitolina Politiche sociali Maria Agnese Catini (M5S).

Maria Agnese Catini

Maria Agnese Catini

“Roma sconta da tempo un problema strutturale di carenza di risorse umane in merito alle politiche sociali; proprio per tale motivo è la prima volta da tanti anni a questa parte che l’amministrazione capitolina – al fine di colmare questo vuoto – ha approvato una delibera che consente l’assunzione a tempo determinato di 26 assistenti sociali che verranno inviati nei municipi per occuparsi dei servizi concernenti il ReI. I primi di loro hanno già firmato il contratto.

E’ paradossale che quest’attacco provenga esattamente dalla forza politica – ovvero il Partito Democratico – che ha messo a regime la carta acquisti con 2 anni di ritardo, provocando problemi e scompensi che tutt’oggi la città sta scontando. Ancor più paradossale che in tutta Italia si stiano registrando criticità da applicazione del ReI, perché sarebbero stati necessari almeno altri 6 mesi per rendere operativa la misura.

Sottolineiamo infine che il gruppo capitolino del Pd ha il coraggio di organizzare sul tema una conferenza stampa, quando è stato proprio un governo a marca dem ad aver organizzato i processi gestionali del ReI che stanno riscontrando forti problematiche in tutto il Paese, come dimostrato in un recente incontro svoltosi al Ministero fra rappresentanti dei principali comuni italiani, Conferenza delle Regioni, Anci e Ministero stesso.

Proprio per questo lancio un appello a un senso di responsabilità affinché non si carichi questa misura di eccessive aspettative da parte dei cittadini e perché si riconduca il tutto a un clima di buonsenso, evitando inutili esasperazioni e dannose critiche strumentali” conclude la nota.

 

Più informazioni su