Roma. Corrotti (Lega): “Con discarica Falcognana rischio bird strike”

“Questione di ore e scadono i 7 giorni concessi alla Raggi per trovare una soluzione ai rifiuti di Roma. All’indomani delle scuse da parte del Movimento 5 Stelle ai romani credo che ne serviranno delle altre se verrà presa in considerazione Falcognana come sito per realizzare la discarica. Allo scadere del tempo, infatti, la Regione Lazio con l’Assessore Valeriani, potrebbe attivare i poteri sostitutivi e nominare un commissario che proceda con l’ordine di realizzazione.

Vorrei quindi ricordare al presidente Zingaretti un fattore importante e che contrasta con questa soluzione individuata nel IX Municipio di Roma. Parlo della vicinanza, poco meno di 4 km, dall’aeroporto di Ciampino e che la realizzazione di una discarica potrebbe costituire un richiamo per la fauna selvatica e un conseguente potenziale pericolo per la navigazione aerea; un vincolo che è ben specificato nell’articolo 707 del Codice di navigazione e che attribuisce all’Enac la responsabilità di individuare le zone limitrofe agli aeroporti sulle quali imporre vincoli.

Le responsabilità dei grillini, che continuano a prendere tempo contrastando anche le proposte del vertice Ama – il settimo nominato da Raggi – ma allo stesso tempo ammettendo nei fatti che non ci sono alternative per la gestione dei rifiuti a Roma, unita a quella del presidente Zingaretti che ha la sola capacità di trovare la peggior soluzione possibile, tengono in ostaggio i romani in una situazione che ha dell’inverosimile, tra miasmi e degrado.” Così in una nota Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio