Quantcast

Roma entra nelle ‘Città del Vino’, Alfonsi: sviluppo per food policy

Più informazioni su

Roma – Roma entra tra le “Città del vino” dell’associazione dei Comuni enoturistici italiani. E lo fa forte dei suoi vigneti urbani ed extraurbani, ancora poco noti ma in forte crescita qualitativa. L’ufficializzazione dell’entrata della Capitale nella rete, che conta 470 tra borghi, città e piccoli paesi produttori di vino, è avvenuta questa mattina in Campidoglio alla presenza di Angelo Radica, presidente dell’associazione Città del vino e dell’assessora capitolina all’Ambiente e all’Agricoltura, Sabrina Alfonsi.

“Dopo aver aderito a fine febbraio all’associazione nazionale Città dell’Olio quella di oggi alle Città del Vino è la naturale continuazione del percorso di sviluppo della food policy della nostra città che vede questa amministrazione fortemente impegnata a recuperare e valorizzare la propria vocazione agricola e a sostenere la rete dei nostri produttori locali”, ha commentato Alfonsi.

“Anche a seguito del lavoro del Consiglio del Cibo crediamo che l’associazione sarà uno strumento in più per sostenere, promuovere e valorizzazione il vino del nostro territorio e con esso il movimento dell’enogastronomia e dell’enoturismo.”

“Un settore che oltre a un’importante valenza economica ha la capacità di valorizzare il paesaggio e recuperare aree rurali urbane e periurbane utili e riconnettere centro e campagna”.

“L’ingresso di Roma è un passaggio importante per la storia e l’evoluzione della nostra Associazione- ha aggiunto Radica- La Capitale, con i suoi vigneti e le sue produzioni di qualità, può arricchire e sviluppare la visione e i progetti che portiamo avanti da anni, dall’enoturismo ai piani regolatori delle Città del Vino, dalla difesa delle produzioni tipiche al nostro concorso enologico internazionale, nato vent’anni fa e in crescita costante per numero di cantine e territori in gara”. Per l’occasione, sempre stamani, è stata presentata la XX edizione del Concorso Enologico Internazionale, in programma a Priocca (Cuneo) dal 19 al 22 maggio. (Agenzia Dire)

Più informazioni su