Roma: Il 10 giugno #ViaLibera, stop ad auto e moto

"La manifestazione rappresenta un'occasione di confronto con i cittadini sul tema della mobilita' sostenibile"

Roma – Parte domenica 10 giugno, dalle 10 alle 19, l’iniziativa #ViaLibera. Si tratta di un’unica rete ciclopedonale che attraverserà tutta Roma con strade off-limits ad auto e scooter. Il percorso interesserà più strade. Da via Cola di Rienzo a via Tiburtina (San Lorenzo). Da via dei Fori Imperiali a largo Corrado Ricci. Da via XX Settembre a piazza Venezia. E poi ancora viale Manzoni, via Labicana, via Veneto e viale Regina Elena.

E’ la prima sperimentazione del tracciato progettato da Roma Servizi per la Mobilita’, ispirato dalla proposta web presentata sul portale del Pums. Nei prossimi mesi e’ previsto l’ampliamento dei percorsi. Saranno individuati, quindi, altri itinerari anche in base alla risposta dei cittadini. Le vie si arricchiranno di eventi, attività e feste di quartiere. Tutte iniziative mirate a promuovere un nuovo approccio culturale alla mobilità e un nuovo uso della strada, a salvaguardia di pedoni e ciclisti.

Le parole della sindaca Raggi

“La manifestazione rappresenta un’occasione di confronto con i cittadini sul tema della mobilita’ sostenibile. Un’iniziativa inedita per la città di Roma che coinvolge le parti sociali, le rappresentanze e le realtà associative che potranno contribuire a rafforzare e valorizzare il progetto. Una giornata di festa. Dove per un’intera domenica strade di solito molto trafficate saranno completamente libere da auto e scooter. Isole pedonali, luoghi sicuri e riconoscibili, che saranno presidiati dalle forze dell’ordine per consentire il regolare svolgimento dell’iniziativa”.

Le parole dell’assessore Linda Meleo

“La Consulta Cittadina sulla Sicurezza Stradale, Mobilita’ Dolce e Sostenibilità avrà il compito di interagire con enti e associazioni. Per promuovere iniziative itineranti, attività ludico-ricreative. Saranno, quindi, riservate zone per fitness, trekking urbano e manifestazioni artistiche. Il piano comprende pedonalizzazioni integrali e parziali. Dove il transito veicolare sarà consentito solo su parte della carreggiata. Un’opportunità per riscoprire gli spazi e riservare aree dedicate a pedoni e ciclisti”.

Le parole del presidente della commissione capitolina Mobilita’ Enrico Stefano

“Questo e’ solo l’inizio. La sperimentazione consentirà anche di verificare l’impatto delle pedonalizzazioni transitorie e definitive. Già allo studio da parte dell’amministrazione nell’ambito dei diversi Municipi, e permetterà di promuoverne di nuove”.