RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Regolamento Polizia urbana a fumetto: iniziativa presentata da Raggi in scuole foto

Roma – Il regolamento di Polizia urbana diventa fumetto per i piccoli studenti della Capitale. “I marciapiedi non sono posacenere”, “L’unica cosa da assumere senza limiti e’ l’arte”, “Le fontane di Roma non sono piscine”, sono solo alcune delle 20 vignette che traducono in un linguaggio semplice, diretto e colorato i punti salienti del documento approvato dall’Assemblea capitolina nel giugno scorso, “per la prima volta dopo 70 anni”.

L’opuscolo – che verra’ distribuito in tutte le scuole – e’ stato presentato in anteprima oggi all’Istituto comprensivo ‘A. Balabanoff’, nel quartiere Colli Aniene, nel Municipio IV di Roma dalla sindaca Virginia Raggi.
La prima cittadina, nel teatro della scuola, ha illustrato ai bambini tutte le le gigantografie delle 20 vignette raffiguranti se stessa in versione supereroe in cui spiega i comportamenti civili da adottare.

L’illustrazione e’ avvenuta alla presenza del comandante della Polizia locale, Antonio Di Maggio, dell’assessora alla Scuola, Veronica Mammi’, della vicesindaca della Citta’ Metropolitina, Teresa Zotta, di una rappresentanza di giocatori delle squadre Primavera della Roma e della Lazio, del disegnatore Massimo Improta.

Quella di oggi e’ la prima tappa del tour di presentazione rivolto a tutti gli studenti delle scuole della Capitale, dalla quarta elementare fino alle superiori, che vedra’ la partecipazione attiva in tutti i Municipi. E’ infatti indirizzato ai piu’ giovani il progetto ‘Proteggi il cuore di Roma’ con cui l’amministrazione capitolina vuole offrire uno strumento di dibattito riguardo alle importanti regole di convivenza civile, i comportamenti positivi e quelli sanzionabili contenuti nel Regolamento e non solo. Vi sono infatti anche alcuni disegni che parlano della lotta all’azzardopatia e alla sosta selvaggia che rientrano in altri regolamenti e codici.

“Proteggi il cuore di Roma- ha detto Raggi- non e’ solo un fumetto, ma un atto di amore per la citta’. Un amore che tutti i cittadini possono esprimere quando mettono in atto comportamenti virtuosi. Il nuovo Regolamento di Polizia Urbana e’ uno strumento dedicato alla citta’, alla sicurezza e alla tutela dei suoi beni piu’ preziosi. Vogliamo che i messaggi contenuti al suo interno arrivino in maniera diretta, semplice e positiva ai piu’ giovani.
Spesso ragazze e ragazzi dimostrano una maturita’ e una consapevolezza che superano quella degli adulti e per questo possono aiutarci attivamente nell’opera di sensibilizzazione, per proteggere al meglio luoghi, spazi e beni che sono di tutti.
Possono diventare ‘ambasciatori’ delle buone azioni in difesa di Roma, la nostra casa”.