RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma, Mazzillo: su debito risolviamo problema non creato da noi

Più informazioni su

POLITICA ROMA – “Per adempiere ai rilievi dell’Oref, ma soprattutto all’impegno chiesto negli anni da tutti i fornitori, oggi quest’amministrazione si trova in una posizione proattiva e sta cercando di risolvere un problema che non riguarda, ricordo, questa amministrazione. Tutti questi debiti sono arrivati molto prima del’insediamento di questa Giunta e l’attività istruttoria richiede molto tempo.

In più la comunicazione degli spazi finanziari da parte del Mef è arrivata solo il 9 dicembre e abbiamo potuto cominciare solo allora a lavorare, perchè prima non avevamo gli spazi”.

andrea mazzillo

andrea mazzillo

Lo ha detto l’assessore al Bilancio di Roma Capitale, Andrea Mazzillo, intervenendo in Assemblea capitolina durante la discussione sui debiti fuori bilancio del Campidoglio.

“All’opposizione di centrodestra ricordo- ha sottolineato Mazzillo- che sotto la Giunta Alemanno venivano sottostimate ogni anno di 20 milioni di euro le utenze di Acea, con il risultato di un debito fuori bilancio totale per il periodo 2008-2014 di 160 milioni. Accetto tutte le critiche, ma questo bilancio è stato costruito legittimamente e rispetta tutti i vincoli, e lo dice anche l’Oref”, ha concluso l”assessore.

“Vista la scomparsa della Principessa Leila di Star Wars e la situazione attuale di questa amministrazione, permettetemi di dirvi una cosa: ”Che la Forza sia con voi”. Lo ha detto il consigliere comunale del Pd, Giulio Pelonzi, intervenendo in Assemblea capitolina durante la discussione delle decine di delibere sui debiti fuori bilancio che la maggioranza M5S deve approvare entro la scadenza di legge del 31 dicembre per non perdere i 137 milioni di euro di spazi di finanza pubblica concessi dal Mef.

La citazione di Pelonzi, in ricordo della famosa attrice hollywoodiana Carrie Fisher deceduta ieri all’età di 60 anni, è stata accolta dai consiglieri del Movimento Cinque Stelle con un breve applauso e qualche sorriso.

Più informazioni su