Roma Metropolitane, Ugl: Raggi ha dimenticato professionalità

Più informazioni su

Roma – “Mentre la Sindaca gioisce per la visione della futura stazione Colosseo, trionfante perche’ i cantieri della Metro C non si sono mai fermati, ci mancherebbe, visti i tempi! noi esprimiamo preoccupazione per il sistema complessivo della mobilita’ romana e ci chiediamo se, ai difficili cantieri dei prolungamenti della Metro C, non avrebbero potuto contribuire fattivamente i lavoratori specializzati di Roma Metropolitane, ancora oggi, invece, vittime di un balletto infinito di liquidazioni e incertezze, che non consente ne’ il reimpiego delle professionalita’, ne’ la serenita’ dei lavoratori, gettandoli in uno stato di precarieta’ che non meritano”. Cosi’ in una nota Fabio Milloch, segretario nazionale Ugl Autoferrotranvieri.

“La questione Roma Metropolitane- prosegue- infatti, non e’ che il riflesso di una gestione capitolina alla quale manca un progetto di insieme serio e credibile, sul versante mobilita’, per la tenuta delle opere da costruire, cosi’ come per la salvaguardia delle lavoratrici e dei lavoratori e per l’implemento del servizio di trasporto pubblico locale”. “Nonostante il nostro impegno, anche nel confronto, siamo profondamente delusi dei risultati che la Sindaca oggi vorrebbe sbandierare: le difficolta’ della mobilita’ romana sono sotto gli occhi di tutti, c’e’ poco da celebrare”, conclude il sindacalista.

Più informazioni su