RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Roma: Procura indaga su disastro colposo al Tmb Salario

Roma – Disastro colposo. È l’ipotesi di reato per cui procede la Procura di Roma in merito al rogo al Tmb Ama di via Salaria, a Roma, che si e’ sviluppato dalle 4.30 di mattina nella fossa di ricezione dei rifiuti indifferenziati, per poi propagarsi e distruggere buona parte dell’impianto, tra cui anche quella del vaglio che separa i rifiuti secchi da quelli umidi. Questa mattina il procuratore aggiunto, Nunzia D’Elia, e i pm Carlo Villani (gia’ titolare di un fascicolo sul Tmb Salario per inquinamento ambientale e attivita’ di rifiuti non autorizzata, a causa dei miasmi avvertirti dalla popolazione circostante), e Luigia Spinelli hanno effettuato un sopralluogo nell’impianto che ha evidenziato l’assenza di funzionamento delle telecamere di videosorveglianza dallo scorso venerdi’ 7 dicembre.

Ora i magistrati sono in attesa delle informative delle forze dell’ordine intervenute dopo l”alert’ lanciato dai vigilantes presenti nell’impianto quando e’ divampato il rogo. Gli inquirenti, che potrebbero ipotizzare anche il reato di danneggiamento seguito da incendio, sequestreranno parzialmente la struttura, che comunque e’ inagibile, e conferiranno una delega ai vigili del fuoco per effettuare delle analisi sulla frazione organica stabilizzata (fos) e il combustibile derivato da rifiuti presenti nell’impianto, per verificarne lo stato dopo il trattamento. In caso di anomalie i magistrati potrebbero affidare una perizia e comunque saranno effettuati dei campionamenti sul rifiuto indifferenziato.