Rossi (Ugl): altro che regalo a tifosi romanisti, Raggi fa promesse a vuoto

Roma – “Siamo all’ennesima promessa a vuoto della Sindaca Raggi puntualmente smentita dai fatti”. Queste le parole di Ermenegildo Rossi, segretario UGL di Roma e Provincia, spiegando che: “Sono passati solo 5 giorni dall’annuncio sulla questione stadio della Roma della Sindaca Raggi la quale, durante un evento insieme alla Fondazione Roma Cares, sosteneva che i tifosi avrebbero ricevuto un ‘regalo entro Natale’ e che sullo stadio di Tor di Valle ‘siamo pronti’.”

“Poi e’ arrivata una frenata clamorosa: i terreni su cui dovrebbe sorgere il nuovo impianto sportivo sono pignorati e quindi non nella libera disponibilita’ dell’attuale proprietario, requisito indispensabile secondo la legge sugli stadi.”

“Ci chiediamo come sia possibile che la Sindaca non fosse a conoscenza di questo problema burocratico. A farne le spese, come al solito i cittadini, ormai presi in giro da anni, e coloro che speravano nel rilancio della citta’ con nuove infrastrutture in una zona, come quella di Tor di Valle, che da tempo giace in uno stato di abbandono e degrado.”

“Una figuraccia che arriva dopo anni di indecisioni, promesse non mantenute e contraddizioni da parte di Sindaca e Giunta, che su questa faccenda, come su molte altre, continuano a dimostrare la loro inadeguatezza rispetto al ruolo che ricoprono”, conclude Rossi.