Quantcast

Rotta: da Grillo, Centinaio e Salvini non una parola su episodi Lazio-Eintracht

Roma – “È assordante il silenzio di Beppe Grillo, del ministro Centinaio e del vicepremier Salvini davanti a una citta’ presa in ostaggio dai tifosi. Sono proprio loro che dopo gli incidenti con i tifosi del Feyernood, nel 2015 a Roma, si sono affrettati a chiedere le dimissioni del sindaco, del ministro dell’Interno e addirittura di tutto il governo”. Lo dichiara Alessia Rotta, vicepresidente vicaria dei deputati del Partito Democratico.

“Oggi, dopo che la Capitale e’ stata presa d’assalto dai tifosi dell’Eintracht, dai valorosi che si scagliavano contro il governo non arriva neppure una parola. In quell’occasione- sottolinea la deputata Dem – si sono rincorse le dichiarazioni sul pericolo che correva il Paese di fronte a un possibile attacco Isis se lo Stato non era in grado di affrontare un manipolo di hooligans. Le grida di dolore e le richieste di sicurezza – conclude Rotta – evidentemente si sono sopite al caldo delle poltrone di governo”.