Quantcast

Rtr, Celli: dopo quattro anni inerzia inevitabile collasso cimiteri

Roma – “A una situazione di degrado e di abbandono che perdura ormai da 5 anni nei cimiteri capitolini, oggi si sono aggiunte ulteriori criticita’, che hanno ormai il carattere dell’emergenza. Cremazioni e sepolture al collasso, difficolta’ per le famiglie romane a trovare sepoltura ai propri cari deceduti, attese di mesi per le cremazioni.”

“Uno scenario che era stato previsto da una memoria della ex assessora Montanari nel 2017 e che per questo indicava la necessita’ di ampliare gli spazi per le sepolture e gli impianti per le cremazioni.”

“In questi quattro anni nulla e’ stato fatto dalla Giunta Raggi e dall’azienda. La situazione oggi e’ al limite, tanto che in Prefettura e’ stata convocato ieri un tavolo tecnico e per il 26 i sindacati hanno annunciato uno sciopero. Uno dei tasselli e’ anche, infatti, la carenza di personale dedicato ai servizi cimiteriali.”

“E la causa delle difficolta’ non puo’ diventare oggi il Covid come ha dichiarato l’amministratore di Ama, Stefano Zaghis, oggi nella commissione Trasparenza convocata sul tema. Il Covid non ha neppure responsabilita’ sulle lentezze nel disbrigo delle pratiche, perche’ evidentemente il personale se va in sofferenza, per assenze dovute all’infezione da Covid, vuol dire che era gia’ al collasso. Esattamente come la situazione delle salme.”

“La situazione di emergenza si crea per ritardi accumulati in questi anni e per un funzionamento ridotto delle cremazioni. Dati certi non ce ne sono, ma oggi le cremazioni fatte negli impianti Ama sono sotto le 60 giornaliere previste dal contratto di servizio.”

“Non sono ancora riuscita neppure a ottenere dati in risposta alla mia interrogazione, depositata da oltre un mese, che chiede conto del numero di cremazioni di febbraio e marzo, dei giorni di attesa per le cremazioni e del numero di salme nei depositi.”

“Continuiamo a non avere risposte o ad averle con estremo ritardo e a non poter esercitare cosi’ il nostro tempestivo controllo sull’operato della Giunta nella partecipata, di fronte a una maggioranza che continua a dirci che tutto va bene, tutto e’ sotto controllo”. Cosi’ in un comunicato la capogruppo in Campidoglio della Lista Civica RTR, Svetlana Celli.