RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

‘Salviamo l’ippica’ a piazza Mastai sit-in dei lavoratori “Riforma urgente del settore e delle scommesse”

Più informazioni su

Tra fischi e slogan urlati al megafono i lavoratori del comparto ippica sono scesi in piazza a Roma. Il sit in, che vede radunate alcune decine di persone che indossano la maglia ‘Salviamo l’ippica’, si sta svolgendo davanti alla sede dell’Aams, in piazza Mastai a Roma. I lavoratori, ‘armati’ di megafoni e striscioni, chiedono l’intervento del governo «per salvare un settore che coinvolge 50mila famiglie», spiega all’Adnkronos il presidente di Assogaloppo Fabio Carnevali. Sugli striscioni esposti in piazza ‘Il nero dell’ippica vi ha sfamato per più di 40 annì e ‘L’ippica chiede certezze’. «Chiediamo una riforma urgente del settore e delle scommesse – spiega Carnevali – Il piano di rilancio c’è, chiediamo al governo di trasformarlo in legge affinchè l’ippica si possa rimettere in moto. Il nostro settore vive un dramma da quando lo Stato ha deciso di dirottare gli scommettitori dell’ippica su altri giochi, comprese le slot machine, che garantiscono introiti senza costi. Non chiediamo assistenzialismo ma solo le risorse necessarie per far tornare l’ippica all’eccellenza». «La situazione è drammatica, 45 ippodromi in tutta Italia sono chiusi e si tratta di un indotto enorme, che va dagli allenatori ai veterinari, dagli allevatori agli agricoltori – aggiunge Enrico Dall’Olio, presidente dell’Agit – La nostra protesta andrà avanti fin quando non avremo risposte certe, domani il nostro presidio si sposterà a Montecitorio».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.