Salvini: chiedo a Raggi censimento campo nomadi via Candoni

Roma – “Alla sindaca Raggi diro’ di intervenire. Il campo e’ tollerato dal Comune, quindi chiediamo a nome dei lavoratori un censimento per capire chi vive li’ dentro. Poi un censimento sulla frequenza scolastica, perche’ la denuncia degli autisti e’ quella di essere presi a sassate proprio dai bambini che invece di andare a scuola lanciano sassi”. Cosi’ il senatore della Lega, Matteo Salvini, a margine della visita nel deposito Atac di via Candoni, confinante con uno storico campo rom di Roma.

“Resta surreale – ha aggiunto Salvini- il fatto che la cabina elettrica che fornisce tutto il deposito e’ all’interno del campo rom, quindi sono gli autisti che devono chiedere il permesso a chi vive nel campo per andare alla cabina elettrica. L’obbiettivo e’ arrivare pacificamente, democraticamente e progressivamente al loro sgombero perche’ lavorare in queste condizioni per un autista non e’ possibile”.