RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Salvini: soldi non riportano indietro vittime ma stiamo agendo

Farindola (Pe) – “Fatti. Sono orgoglioso di aver partecipato a questo ricordo e guardiamo avanti perche’ ci sono vedove, orfani, figli e padri al di la’ delle parole sprecate in due anni portiamo aiuti concreti: 10 milioni di euro che non riportano in vita nessuno ma danno una mano ad andare avanti. Poi contiamo che la giustizia sia veloce, efficiente, rapida e che chi ha sbagliato paghi”.

Lo ha dichiarato il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, al termine della messa in ricordo delle 29 vittime di Rigopiano che si e’ volta questa mattina nella chiesa di Farindola, riferendosi allo stanziamento di 10 milioni destinati alle famiglie di chi ha perso la vita nella tragedia. “L’Abruzzo- ha aggiunto- merita esattamente la giustizia degli altri. Non una riga di meno e non una lira di meno”.

“Come i parenti anche io chiedo giustizia. Nella prossima vita magari faro’ il giudice, in questa faccio il ministro e quello che mi ero impegnato a fare, grazie alla collaborazione di tanti, siamo riusciti a farlo in dieci giorni”.