Sanità. Corrotti (Lega): “D’Amato conferma i timori, più tasse fino al 2033”

“La replica dell’Assessore D’Amato al mio intervento conferma le perplessità espresse oggi in Aula: i cittadini laziali continueranno a pagare una sovrattassa per servizi che nulla hanno a che fare con la sanità e per permettere a Zingaretti di finire di pagare mutui che termineranno nel 2033.

Ancora lontani quindi sia dall’uscita dal Piano di rientro, sul quale l’assessore D’Amato non ha voluto dare una data certa, sia dalla fine dell’agonia per tutti i cittadini che, oltre a pagare l’aliquota regionale più alta d’Italia, continueranno a pagare 700 milioni in più a tempo indefinito nonostante l’uscita dal commissariamento.” Cosi in una nota Laura Corrotti, consigliere Lega Regione Lazio