RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Sanità/Montino (Pd), sindacati sul piede di guerra c’è anche l’Ugl

Più informazioni su

“Il personale della sanità regionale che lavora nelle strutture pubbliche e in quelle convenzionate è allo stremo. Il 16 aprile in tutti i luoghi di lavoro,( ospedali ambulatori, presidi , rsa, lungodegenze) i sindacati hanno indetto due ore di assemblee ad inizio turno, in preparazione della manifestazione che si terrà la settimana dopo, il 23 aprile, sotto e finestre della Presidente Polverini. L’azione di protesta è indetta da Cgil, Cisl e Uil, ma anche dall’Ugl, il sindacato di riferimento della presidente e del suo cerchio magico. E’ il segnale di una crisi profonda che sta attraversando la sanità regionale e conferma che la degenerazione di molti problemi , deriva esclusivamente dal non governo della Giunta regionale. Ci sentiamo di condividere la ragioni alla base della protesta e di sottoscrivere in pieno il pesante atto d’accusa contenuta nella lettera inviata a tutto lo staff commissariale dai sindacati: “A nulla sono valse – scrivono Cgil, Cisl Uil e perfino Ugl – le richieste d’incontro, i solleciti. La Regione , chiusa nel suo isolamento, ritiene che le relazioni sindacali, in una fase così critica della sanità laziale, siano un orpello fastidioso di cui si può fare a meno, e non una necessità per capire cio che sta accadendo, per ricercare soluzioni che rendano meno tragica la situazione” . E’ il fallimento di un azione di Governo che fino ad oggi ha prodotto solo tensioni e altre continua a produrne”. Lo dichiara il capogruppo del Pd Esterino Montino

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.