Quantcast

Scienziate! 2021, eventi e laboratori per difendere ambiente

Più informazioni su

Roma – Dopo il successo dei laboratori nelle scuole del sesto municipio e dei due eventi pubblici delle scorse settimane, si avvicina il festival finale che il prossimo sabato 29 maggio, al Parco dei Romanisti, chiude la seconda edizione di SCIENZiatE! 2.0.

La manifestazione quest’anno si concentra sul tema della difesa dell’ambiente, proponendo laboratori, eventi ed interventi artistici e scientifici alla scoperta di cinque scienziate e attiviste provenienti da cinque diversi continenti, dall’Africa al nord America, che con la loro attività di ricerca e il loro impegno civile e politico si sono occupate di temi legati all’ecologia.

Doc Educational, con il supporto di The Science Zone, propone un altro appuntamento con la divulgazione basata sulla sperimentazione, della scienza, dell’ecologia e dell’arte, in prima persona. Il festival “SCIENZiatE, storie e suoni dal mondo” racconterà la sostenibilità ambientale e sociale, nella scienza… e non solo!

Si comincia alle 16 con la presentazione al pubblico della mostra scientifica interattiva “SCIENZiatE! dal mondo”, che consentirà al pubblico di scoprire le questioni ambientali approfondite in collaborazione con le scuole partner del progetto (I.C. Manzi, Liceo Amaldi, I.S.S. Via Lentini 78, Liceo T.L. Civita), ma anche le STORIE delle SCIENZiatE dal MONDO che di queste questioni si sono occupate, spesso per prime nella storia. Si potrà scoprire il problema dell’inquinamento dell’acqua con Kathleen E. Carpenter (Europa), le conseguenze dell’acidificazione dell’ambiente marino con Katsuko Saruhashi (Asia), le emissioni di CO2 e l’effetto serra con Eunice Newton Foote (Nord America), l’impatto della deforestazione Con Wangari M Maathai (Africa) e l’importanza della biodiversità con Idelisa Bonnely de Calventi (America Latina).

Si prosegue alle 17.30 con una discussione collettiva in forma di tavola rotonda, con scienziate e divulgatrici, in cui si discuterà il tema attualissimo e dibattuto della sostenibilità, importante per contesti diversi, da quello ambientale, a quello sociale, alla sostenibilità della/nella scienza. Interverranno scienziate della rete WeSTEAM e dell’associazione The Science Zone, con il contributo video di scienziate e attiviste dell’Intergovernmental Panel for Climate Change (IPCC) promosso con dal progetto KA2 Erasmus+ Boosting Green Education at School.

Per finire, a partire dalle 18.30, i musicisti dell’Orchestra di Piazza Vittorio porteranno al Parco dei Romanisti l’Atlante di Piazza Vittorio: saggio di geografia musicale: un’occasione per ascoltare i SUONI dal MONDO, e per assaporare come l’intreccio di diverse culture arricchisca ogni esperienza culturale, dalla scienza all’arte e alla musica. Le attività si svolgeranno nel rispetto della normativa vigente contro il Covid-19. L’accesso all’evento è gratuito su prenotazione (thesciencezone.info@gmail.com). Lo streaming sarà disponibile gratuitamente tramite registrazione sul sito www.rebellive.it.

Più informazioni su