Quantcast

Scuola. Parrucci (PD): “Situazione mense vergognosa, Raggi intervenga”

Più informazioni su

“A distanza di due mesi dal solito annuncio, Roma Capitale non ha ancora provveduto a rimborsare chi ha già versato le rette mensili per asili e mense scolastiche per il periodo di chiusura dovuto all’emergenza Covid. E, per giunta, nessuno si è preso la briga di adeguare la tariffa per chi ancora deve versare la quota: di conseguenza anche chi paga in questi giorni per i mesi in cui il servizio è stato limitato, sul portale del Comune attraverso la quale si devono effettuare i pagamenti troverà la sorpresa di dover corrispondere la tariffa piena”.

È quanto dichiara in una nota Daniele Parrucci, responsabile Politiche del lavoro del Pd Roma

“Ma il caos sul servizio mensa non termina qui. Ci stanno arrivando segnalazioni da parte di genitori di più istituti di Roma che lamentano una ridimensionamento significativo delle porzioni dei pasti per i loro figli. Una situazione che, se conclamata, sarebbe gravissima sia per il mancato apporto nutrizionale e calorico dei bambini, sia perché a fronte di tariffe ‘piene’ si avrebbe un piatto ‘vuoto’.

Significativo quanto sta accadendo presso l’Istituto Comprensivo Largo Volumnia in Municipio VII, dove a fronte del problema legato all’inagibilità dei locali mensa, si è scelto di optare per la sostituzione di un pasto regolare e bilanciato con la somministrazione di un panino, con scarsa comunicazione alla comunità scolastica. Fatto a cui si aggiunge la sospensione della commissione mensa, preposta ai controlli del servizio di refezione.

E’ doveroso e urgente, dunque, che l’amministrazione Raggi intervenga in maniera efficace e tempestiva su queste problematiche, che interessano centinaia di bambini sul territorio, e preoccupano intere famiglie che si sentono abbandonate dalle istituzioni” conclude la nota.

Più informazioni su