RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Scuola. Zingaretti: con bando 500mila euro istituiti ‘Lazio Plastic Free’

Le scuole del Lazio diventeranno ‘plastic free’. La Giunta regionale ha approvato oggi una delibera con cui vengono stanziati circa 500.000 euro a favore di Universita’ e Istituti superiori per contrastare l’impiego di plastica ‘usa e getta’. In particolare, nei prossimi giorni verrà pubblicato un bando per sostenere le iniziative di scuole e atenei, come l’acquisto di ecocompattatori, con l’obiettivo di promuovere interventi per il recupero e riciclo, insieme a progetti per la progressiva eliminazione della plastica monouso nelle sedi scolastiche. All’inizio del prossimo anno scolastico, la Regione avvierà anche programmi di formazione sulla sostenibilità ambientale dedicati agli studenti del Lazio.

“L’iniziativa rientra nell’ambito del piano regionale ‘Lazio Plastic Free’, che si articola in 5 azioni e 10 mosse per sostenere la riduzione della produzione di rifiuti. Un progetto che si fonda sul principio europeo delle 5R: Riduci, Recupera, Ricicla, Rigenera e Riusa”, commenta il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

“Abbiamo l’obiettivo di eliminare la plastica in tutto il sistema regionale: sara’ una fase complessa, ma la riduzione della produzione di rifiuti e lo sviluppo della raccolta differenziata, insieme al recupero e riciclo delle materie, rappresentano uno dei cardini del nuovo Piano rifiuti”, dichiara Massimiliano Valeriani, assessore al Ciclo dei Rifiuti della Regione Lazio.
Sottoscritto inoltre un protocollo di intesa fra la Regione e l’Anci Lazio per interventi a sostegno dei Comuni nella gestione del ciclo dei rifiuti. In particolare, la Giunta regionale ha stanziato un fondo di circa 200.000 euro per sostenere programmi e attivita’ di supporto ai Comuni del Lazio per lo sviluppo e il miglioramento dei servizi di gestione dei rifiuti urbani. La promozione della raccolta differenziata e la valorizzazione di modelli virtuosi rappresentano un obiettivo strategico dell’Amministrazione Zingaretti, perseguito anche con la collaborazione dell’Anci Lazio.