RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Sfratti, a Roma 1 ogni 252 famiglie

Più informazioni su

«Prendendo in considerazione il rapporto tra i provvedimenti di sfratto emessi nel 2010 e il numero delle famiglie residenti si nota che la provincia che denuncia la situazione più grave è Roma con uno sfratto ogni 252 famiglie, mentre la media nazionale si attesta a uno sfratto ogni 380 famiglie (nel 2001 questa media era di uno sfratto ogni 539 famiglie)». Lo rileva Asia Usb, che aggiunge: «Nonostante il 2010 abbia riscontrato una diminuzione dei provvedimenti esecutivi che sono stati 6.710 (-23,13% rispetto al 2009) e delle richieste di esecuzione siano state 8.015 (- 66% sul 2009), Roma diventa la capitale anche per gli sfratti». «Sempre a Roma nel 2010 sono stati 2.505 gli sfratti eseguiti con un incremento + 13,04 sul 2009 – sottolinea il sindacato – È il resto delle città italiane che stanno cercando di raggiungere la capitale: a livello nazionale gli sfratti emessi sono stati 65.489, pari a +6,5% sul 2009 e oltre l’85% sono per morosità. È il valore più alto degli ultimi 15 anni. Dal 2001 al 2010 nelle province dei grandi comuni si riscontra un aumento per i provvedimenti di rilascio emessi del +44,7%, al contrario sia per le richieste di esecuzione sia per gli sfratti eseguiti si registra una diminuzione, rispettivamente, del -29,9% e del -5,1%».

«È chiaro che questi dati forniti – sottolinea il sindacato – fotografano una situazione che l’Asia-Usb sta denunciando da anni, di aggravamento dell’emergenza abitativa nel nostro paese, complice anche la crisi economica. Consigliamo la lettura attenta di questa relazione alla politica tutta». «Forse – aggiunge Asia Usb -è venuto il momento di porre con forza all’ordine del giorno l’inversione di questa tendenza attraverso l’abolizione della 431/98 (che è la vera causa di questa situazione), l’approvazione di un vero piano casa nazionale di edilizia pubblica e di una nuova legge sui canoni che sconfigga la rendita parassitaria e affermi il principio che la casa non è una merce di scambio ma un diritto sacrosanto».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RomaDailyNews, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.