Quantcast

Silvestroni: Regione Lazio, vergognosa burocrazia tamponi

Roma – “L’incompetenza e la burocrazia durante la pandemia non puo’ essere tollerata.Da ieri nella regione Lazio del presidente Zingaretti, i medici di famiglia, con una burocrazia da fare impazzire, possono richiedere il tampone per i loro assistiti. La procedura consiste nella compilazione di un modulo di 5 pagine con richiesta di informazioni dettagliatissime che verra’ inviato e vagliato da due strutture della Asl prima di ricevere l’eventuale ok ad effettuare il tampone. I pazienti potrebbero letteralmente non sopravvivere alle lungaggini burocratiche della sanita’ laziale”. Lo dice il deputato di Fratelli d’Italia Marco Silvestroni.