Simeone: bene Regione Lazio su nuovo ospedale Latina, procedere in fretta

Roma – “Apprendo con soddisfazione di un nuovo importante passo in avanti verso la realizzazione di un nuovo ospedale a Latina, come pure per il grande nosocomio del golfo. L’inserimento di queste opere nel piano per l’edilizia sanitaria del Lazio formalizza l’inizio dell’iter per la loro costruzione. Il piano stesso ora dovra’ ricevere l’ok dal ministero in autunno, per arrivare poi all’Accordo di Programma e quindi avviare cantieri e acquisti. Mi auguro che l’espletamento delle procedure burocratiche non richieda tempi particolarmente lunghi.”

“Ad ogni modo possiamo certamente dire che l’emendamento al Defr 2020 relativo proprio al nuovo ospedale di Latina, da me presentato ed approvato in Consiglio regionale nel dicembre dello scorso anno, ha sortito l’effetto di rompere il ghiaccio su un’opera indispensabile per il miglioramento dell’offerta sanitaria in provincia di Latina. La Regione Lazio, lo ricordo sempre nel dicembre scorso ha dato il via libera allo studio di prefattibilita’ per stabilire la sostenibilita’ finanziaria e tecnica per il nuovo intervento di edilizia sanitaria ospedaliera nel Comune di Latina.”

“Il progetto del nuovo ospedale andrebbe a rafforzare la vocazione universitaria di Latina, che ospita una facolta’ di Medicina e sarebbe anche utile per il settore chimico farmaceutico, particolarmente strategico per il capoluogo pontino. Ora l’obiettivo e’ quello di completare l’investimento per l’opera. Rimaniamo in attesa del prossimo passaggio rappresentato dal bando esplorativo per il progetto di finanza.”

“L’ospedale sarebbe peraltro realizzato nell’area di Borgo Piave, ovvero nel fulcro di quella che dovra’ essere l’autostrada Roma-Latina e a pochi chilometri dalla bretella Cisterna-Valmontone. La speranza e’ che queste opere infrastrutturali possano presto vedere la luce e non rimangano sogni nel cassetto per la nostra comunita’”. Cosi’ in un comunicato Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanita’, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.