Quantcast

Simeone: liste d’attesa, Regione Lazio deve presentare piano straordinario

Roma – “Condivido la richiesta avanzata oggi da Antonio Magi segretario generale del Sumai Assoprof ai vertici dell’amministrazione regionale di utilizzare da subito i 600 mila euro erogati dal governo alla regione per aumentare le ore degli specialisti ambulatoriali. Il problema delle prestazioni specialistiche richiede interventi straordinari e immediati.”

“E’ prioritario creare un percorso che preveda la rimodulazione delle attivita’ sanitarie territoriali, recuperando quelle prestazioni sospese durante l’emergenza covid-19. Allo stesso modo ritengo utile la proposta fatta durante una recente audizione in commissione Sanita’ della Regione, sia dal dottor Giovanni Cirilli, segretario della Fimmg del Lazio che dal dottor Angelo Filardo, vicepresidente dello Smi Lazio relativamente alla possibilita’ di utilizzare i medici di medicina generale che hanno specifiche competenze specialistiche per sfoltire le liste d’attesa. Si tratta certamente di ottime iniziative che vanno tutte nella giusta direzione.”

“Cio’ che preoccupa pero’ e’ la mancanza di risposte da parte dell’amministrazione regionale. Da settimane ho rivendicato la richiesta esplicita di elaborare un piano straordinario ad hoc sulle liste d’attesa. Oggi purtroppo dobbiamo constatare una situazione di sostanziale caos sulle prenotazioni di esami diagnostici e visite specialistiche, ed un silenzio assordante da parte di chi amministra la sanita’ in questa regione. Non bastano le rassicurazioni, servono interventi concreti ed efficaci Constatiamo una disorganizzazione nella sanita’ e chi dovrebbe assumere iniziative appare latitante.”

“Per questo chiediamo un programma dettagliato d’intervento ed un piano organico e ben strutturato. La situazione gia’ difficile tre mesi fa, ora rischia di sfuggire di mano. Serve un cambio di rotta immediato, altrimenti sara’ impossibile recuperare le prestazioni sospese durante l’emergenza Covid”. Cosi’ in un comunicato Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanita’, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.