Quantcast

Simeone: sui mezzi pubblici non garantito distanziamento sociale

Roma – “In queste ore in ambito governativo si riflette sull’introduzione di nuove misure restrittive finalizzate a contrastare la diffusione del Covid nel nostro Paese soprattutto con la crescita della curva dei contagi.”

“Analogamente anche l’amministrazione regionale dovrebbe intervenire con provvedimenti concreti volti a limitare il rischio di trasmissione del virus. Purtroppo riscontro che in alcuni settori la Regione latita e i problemi aumentano”. Lo dichiara in una nota Giuseppe Simeone, capogruppo di Forza Italia al Consiglio regionale del Lazio e presidente della commissione Sanita’, politiche sociali, integrazione sociosanitaria e welfare.

“Mi corre infatti l’obbligo di segnalare criticita’ notevoli legate al rischio assembramenti sui mezzi di trasporto. In tutta la Regione- continua- si registrano difficolta’ e disagi per via del sovraffollamento dei mezzi pubblici.”

Continua Simeone: “Molte segnalazioni provenienti da cittadini di tutte le eta’ e fasce sociali, dimostrano come nelle ultime settimane soprattutto nei treni regionali le corse non sono in linea con gli standard di sicurezza che gli utenti lecitamente si aspettano.”

“Prendere il treno e’ diventata una scommessa, i distanziamenti sociali non esistono. Sui bus si assiste a disagi quotidiani con passeggeri spesso ammassati all’interno dei mezzi.”

Prosegue Simeone: “Una situazione che si verifica costantemente pure nelle diverse linee della metropolitana di Roma Capitale. Ad oggi non viene assicurato il distanziamento sociale e negli orari di punta aumenta a dismisura il rischio di diffusione dei contagi.”

Conclude Simeone: “Ritengo che l’amministrazione regionale- conclude- dovrebbe prestare maggiore attenzione sulla gestione dei mezzi pubblici locali, intervenendo concretamente sulle modalita’ organizzative per il contenimento della diffusione del Covid. Decine di migliaia di utenti, pendolari e passeggeri di tutto il Lazio gliene sarebbero grati”.