Sindacati: su Und terzo tavolo per salvare lavoro e servizi

Più informazioni su

Roma – “Non siamo soddisfatti. Il tempo preso la settimana scorsa doveva servire per portare a una soluzione e invece Ama non si prende le proprie responsabilita’, nonostante questo disastroso appalto per la raccolta porta a porta delle utenze non domestiche sia sua responsabilita’, portandoci ogni giorno di piu’ verso un epilogio disastroso. Le aziende dell’Ati (Roma Multiservizi, Isam, Sea, La Sana Full System) sono state abituate a ricattare la citta’ usando i lavoratori come ostaggi invece di trovare soluzioni, che gli competono, ad una gestione organizzativa dell’appalto che lo renda economicamente sostenibile fino alla sua scadenza.”

“Roma Capitale fa l’arbitro in una situazione in cui dovrebbe invece assumersi responsabilita’. Il tavolo si e’ aggiornato per lunedi’ sera, con il solo dato positivo della sospensione dei licenziamenti fino al 21, ottenuta dai lavoratori con la loro mobilitazione. Lunedi’ troveremo le forme per denunciare  questa macelleria sociale nel modo piu’ efficace possibile e per far emergere il vergognoso silenzio della grande assente di sempre: la Sindaca Virginia Raggi”. Lo comunicano, in una nota congiunta, Fp Cgil, Fit Cisl, Fiadel.

Più informazioni su