Quantcast

Sindaco Paliano: mio pensiero va a Willy e alla sua famiglia

Roma – “A un anno dalla scomparsa il mio pensiero va a Willy, alla sua famiglia e ai suoi amici”. Così il sindaco di Paliano, Domenico Alfieri, in un lungo post su Facebook nel giorno del primo anniversario dalla scomparsa di Willy Monteiro Duarte, il ventunenne ucciso nella notte tra il 5 e il 6 settembre 2020 a Colleferro.

“Un anno fa, all’alba del 6 settembre 2020, nessuno di noi avrebbe mai immaginato la tragedia con la quale ci saremmo dovuti confrontare, come singole persone e come comunità.”

“Nessuno di noi avrebbe mai immaginato che uno dei nostri figli, il nostro Willy, un ragazzo perbene, generoso e pieno di entusiasmo, che si era appena affacciato alla vita, se ne trovasse invece privato, nella maniera più barbara, da dei meschini balordi. Ucciso a calci e pugni per non aver guardato dall’altra parte, per aver difeso un amico in difficoltà, per aver scelto la pace alla violenza.”

“La scomparsa di Willy Monteiro Duarte, in questo primo anniversario, impone ancora a tutti noi, nessuno escluso, una riflessione seria su chi siamo e cosa vogliamo dal futuro, per noi e i nostri cari, consapevoli della necessità di dover costruire insieme quelle condizioni educative, culturali e sociali indispensabili per contrastare i drammi e le derive che purtroppo avvelenano il nostro presente, sempre più povero di vera umanità.”

“Oggi, in questa triste occasione- ha continuato il sindaco- mentre attendiamo la doverosa giustizia dei tribunali, il mio pensiero e le mie preghiere sono rivolte a Willy, a mamma Lucia, a papà Armando, a sua sorella Milena, a tutta la sua famiglia, ai suoi amici e a chi gli ha voluto bene”.

“Ricordare è, al tempo stesso, fonte di sofferenza e conforto: soffriamo per il fatto di non poter più vivere determinati momenti, ma sappiamo che tanto più grande è la perdita, tanto più forte è la memoria che ci unisce, come un ponte indistruttibile, a chi non c’è più. Oggi ricordiamo con orgoglio Willy: un ragazzo che già era un uomo, e che col suo esempio ci ha consegnato una grande lezione di coraggio, civiltà e altruismo che sta a noi conservare e tramandare” ha concluso Alfieri.