RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Sosta tariffata: approvato contratto servizio Atac

Roma – Sono oltre 70 milioni di euro gli introiti stimati per il 2020 e il 2021 dall’utilizzo di parcheggi di scambio e sosta tariffata da parte dei romani, per i quali pero’ c’e’ una buona notizia: nessun aumento tariffario in vista almeno fino al 2021, parola dell’assessore alla Mobilita’, Pietro Calabrese.

Gli incassi previsti sono quelli stimati dal Comune di Roma e inseriti nella delibera di indirizzo per il nuovo contratto di servizio con Atac per la gestione degli stalli a pagamento, approvata oggi dall’Assemblea capitolina con 23 voti favorevoli e 1 astenuto: il corrispettivo che l’amministrazione versera’ nelle casse della municipalizzata e’ di circa 2,6 milioni per dicembre 2019, 33,8 milioni per il 2020 e 33,4 milioni per il 2021.

Le entrate stimate invece, come detto, sono state calcolate in base al consuntivi 2018 di Atac e ammontano a 2,7 milioni per dicembre 2019 e 35,9 milioni sia per il 2020 che per il 2021, quindi un totale di quasi 70 milioni di euro nel biennio 2020-2021. Il surplus stimato per le casse comunali e’ di circa 156mila euro per dicembre 2019, 2 milioni per il 2020 e 2,4 milioni per il 2021. Il provvedimento, recante ‘Indirizzi alla Giunta capitolina in materia di servizi complementari al trasporto pubblico di linea relativi alla gestione dei parcheggi di scambio e sosta tariffata di competenza di Roma Capitale’, e’ “un conferimento di contratto di servizio relativo ai parcheggi di scambio e alla sosta tariffata.

Un conferimento che era gia’ nel contratto di servizio di Atac ma che quando facemmo la proroga, considerato il percorso di concordato preventivo, non e’ stato possibile realizzare”, ha spiegato l’assessore capitolino alla Mobilita’, Pietro Calabrese, illustrando la delibera in Aula.

Oggi, ha sottolineato, “diamo continuita’ a questo servizio. I parcheggi rimangono gli stessi, anche se durante il corso di questo affidamento potranno esserne implementati di ulteriori su cui l’amministrazione sta completando i rilievi. Anche la tariffazione ovviamente rimane la stessa”, ha concluso Calabrese.

Insieme alla delibera, l’Aula ha approvato anche quattro ordini del giorno firmati dal presidente della commissione Mobilita’ di Roma Capitale, Enrico Stefano, che indicano alla Giunta di “considerare il costo standard per gli autobus ibridi, visto che ne arriveranno 100 entro fine anno”, “lavorare su un contratto di servizio tra Atac e Roma Capitale per quanto riguarda la ferrovia Roma Giardinetti e definire un nuovo costo standard dei tram”, “approfondire il tema della tariffazione notturna dei parcheggi di scambio che vengono impropriamente usati come ricovero per veicoli privati, introducendo anche a Roma la tariffazione notturna” e, infine, “riservare spazi nei parcheggi di scambio ai veicoli dei servizi di sharing”.