Spiagge, Grancio: Subito ordinanza per gestione invernale, gravi ritardi e omissioni del Municipio X

Roma – “Nel corso della seduta della Commissione Trasparenza, tenutasi questa mattina, abbiamo avuto modo di accertare che il ritardo di quasi cinque mesi per l’entrata in vigore dell’ordinanza di disciplina delle spiagge di Roma nella stagione invernale 2018-2019 è imputabile ad una colpevole serie di ritardi ed omissioni del Direttore del Municipio X. Adesso il problema è garantire che queste omissioni non si ripetano anche quest’anno, visto che della nuova ordinanza, che sarebbe dovuta entrare in vigore dal 1 ottobre, non c’è ancora traccia negli uffici comunali.”

E’ quanto dichiara Cristina Grancio, capogruppo del Misto in Assemblea capitolina, che ha partecipato questa mattina alla riunione della Commissione Trasparenza, convocata su sua richiesta, per approfondire per quali motivi i provvedimenti concernenti la gestione degli arenili della Capitale subiscano troppo spesso ritardi che ne vanificano l’efficacia.

“E’ evidente che qualcuno trae vantaggio – prosegue la consigliera – da una situazione dove l’assenza di norme non consente di sanzionare i comportamenti illeciti. Le associazioni civiche del litorale ci segnalano ad esempio in questi giorni che molti gestori degli stabilimenti balneari stanno recintando gli impianti per la stagione invernale con modalità in contrasto con il carattere demaniale delle aree, reti che impediscono qualunque forme di accesso dei cittadini alle spiagge. Se la nuova ordinanza per la gestione invernale non entrerà in vigore quanto prima, interesseremo questa volta la Procura della Repubblica per segnalare l’omissione d’atti d’ufficio.”