RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Spilabotte: a Mise con lavoratori Ideal Standard

Più informazioni su

Roma – La senatrice del Pd, Maria Spilabotte, continua il suo impegno per la salvaguardia della fabbrica. Un picchetto all’ingresso del ministero per lo Sviluppo economico durante l’incontro dei vertici dell Ideal Standard con il ministro Carlo Calenda. Nel 2015,  Spilabotte, già vicepresidente della commissione Lavoro al Senato, unico rappresentante istituzionale presente, prese parte al tavolo per la risoluzione della vertenza.

“Il confronto consentì la ripresa del lavoro e strappò alla proprietà l’accordo che la vincolava a continuare la produzione vino al 2020, ma anche ad individuare un sito dislocato altrove per la chiusura- si legge nella nota- Oggi, il regolamento ministeriale le impedisce di partecipare alla contrattazione ma lei non si arrende e, insieme ai lavoratori, presidia il Mise. Nei mesi scorsi ho continuato, senza sosta, proposte al ministro Calenda- spiega Spilabotte- Sono certa che l’unica soluzione sia acquisire il sito, salvaguardando il lavoro degli operai. Basti pensare che qualora si optasse per un epilogo diverso, il costo degli ammortizzatori sociali sfiorerebbe i 5 milioni di euro, senza contare gli impegni di spesa aggiuntivi da destinare in assistenza e servizi sociali: tutti oneri a carico dello Stato che, invece, potrebbe procedere all’acquisizione del sito, tutelando posti di lavoro ed eccellenza produttiva.

Questa azienda rappresenta un fiore all’occhiello per la Provincia di Frosinone. La proprietà deve rispettare gli impegni presi. Ho seguito attivamente fin dal principio la vertenza, spalleggiando gli operai e le loro famiglie e non intendo tirarmi indietro adesso. Ma io non farò passerelle politiche dell’ultima ora, semplicemente continuerò il percorso intrapreso tre anni fa. Il mio posto è in mezzo ai lavoratori. Sono una rappresentante delle Istituzioni non faccio spettacolo”.

Più informazioni su