RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Stadio Roma. Veloccia (XI Municipio), cosa serve per un progetto credibile

Più informazioni su

Maurizio Veloccia

Maurizio Veloccia

“Rispetto alle novita’ emerse in merito alle nuove ipotesi di adeguamento infrastrutturale dello studio di fattibilita’ sul nuovo stadio della Roma ritengo fondamentale una nuova convocazione degli enti locali per valutare le proposte emerse”.

 È quanto dichiara, in una nota, Maurizio Veloccia, presidente del Municipio XI. 

“Da quanto riferiscono i giornali- continua- sembra rimanere problematico il nodo dei collegamenti. Per quanto concerne l’ipotesi di utilizzare, con gli opportuni adeguamenti, lo svincolo di Parco dei Medici, voglio sottolineare che gia’ oggi quel nodo viario e’ fortemente critico durante i giorni feriali, sia in ingresso che in uscita dalla Roma-Fiumicino, con non di rado la formazione di lunghi incolonnamenti sulla stessa autostrada. Un adeguamento di tale nodo per servire anche lo stadio e la cittadella che vi sorgera’ a fianco, va studiato opportunamente e con molta attenzione.

Tale soluzione comunque non puo’ prescindere da un contestuale adeguamento di via della Magliana, nel tratto che scorre in parallelo alla Roma-Fiumicino fino all’imbocco con il Gra e del sottopasso ferroviario di Parco dei Medici all’altezza dell’ospedale San Giovanni Battista. Queste due opere sono fondamentali per non aggravare ulteriormente la gia’ problematica situazione, sia perche’, in caso contrario, la Roma-Fiumicino rimarrebbe l’unico accesso reale a Parco dei Medici, sia perche’ sulla stessa direttrice vi e’ la stazione della Fl1 Muratella di collegamento con l’aeroporto di Fiumicino.

Ritengo inoltre un errore pensare che le soluzioni infrastrutturali proposte possano sostituire la fondamentale opera del ponte dei Congressi, volta a risolvere finalmente il nodo Newton-Magliana-Eur, che e’ e rimane imprescindibile per la citta’”.

“Insomma- conclude Veloccia- credo che sia importante approfondire al piu’ presto le novita’ emerse affinche’ tutte le istituzioni coinvolte possano portare il proprio contributo per rendere questo progetto compiuto, credibile e vantaggioso per la citta’”.

Più informazioni su