Quantcast

Stampa olandese: Con Salvini meno sbarchi e meno morti

Più informazioni su

    Stampa olandese: Con Salvini meno sbarchi e meno morti –

    Con Matteo Salvini al Viminale erano diminuiti sbarchi e morti in mare: prima e dopo di lui, le statistiche sono peggiorate e “questo dà spunti di riflessione”. Lo scrive oggi l’autorevole quotidiano olandese De Telegraaf, in un’analisi firmata dal corrispondente in Italia Maarten Van Aalderen.

    Il giornale ricorda che nel 2017 “in Italia erano entrati quasi 120mila migranti” e al governo c’era la sinistra. “Ci furono anche più di 3mila morti quell’anno, una media di quasi dieci al giorno” e l’insoddisfazione per questa realtà contribuì al successo elettorale della Lega nel 2018. Scrive De Telegraaf: “Come ministro dell’Interno, Salvini ha cambiato radicalmente rotta. Si è semplicemente rifiutato di permettere ai migranti di mettere piede sul suolo italiano. A volte c’erano casi eccezionali. Ma nella prima metà del 2019, erano arrivati ​​solo più di 3000 migranti.
    Quel numero è aumentato di nuovo dopo che Salvini si è dimesso dal governo nell’agosto di quell’anno, eppure quasi 1.300 migranti sono annegati in tutto il 2019. Ancora troppo. Ma se lo confronti con gli anni precedenti e se consideri che abbiamo già quasi lo stesso numero di vittime a luglio, è una cifra notevolmente bassa”.

    Più informazioni su