Stefàno: mobilità romana più intermodale con monopattini

Roma – “Cambia la mobilita’ urbana e Roma diventa sempre piu’ intermodale. Una conferenza stampa con una scenografia mozzafiato, quella di Fontana di Trevi, alla quale stamani ho partecipato, insieme alla Sindaca Raggi, l’Assessore Calabrese e la societa’ Helbiz, che lancia il servizio nella Capitale mettendo subito a disposizione i primi 1000 monopattini elettrici”. Cosi’ il presidente della commissione Trasporti del Comune di Roma, Enrico Stefano, sulla sua pagina Facebook.

“La nostra Citta’ e’ pronta- ha aggiunto- anche grazie allo sforzo straordinario degli uffici e dei tecnici, a questo cambio culturale e di visione che mette l’uomo e la qualita’ della vita al centro: i 150 km di ciclabili transitorie, oltre alle ciclovie gia’ a disposizione o in corso di realizzazione, molto apprezzati in queste ultime settimane da un numero sempre maggiore di persone, offrono la possibilita’ concreta di poter scegliere il proprio mezzo di spostamento, con una integrazione ormai molto ampia che mette insieme trasporto pubblico “tradizionale”, bike, scooter e car sharing.”

“Oggi si aggiunge a questo ventaglio di proposte anche il monopattino elettrico. Il servizio di Helbiz sara’ immediatamente fruibile all’interno di una vasta area che, oltre al Centro Storico, comprende il Vaticano e i quartieri di Parioli/Pinciano, Flaminio, Trieste, Nomentano/Universita’, San Lorenzo, San Giovanni, Rione Prati, Trionfale/Medaglie d’Oro, Portuense, Marco Polo, Garbatella/Ostiense, Tor Marancia/Montagnola, Ardeatino, San Paolo/Marconi e Prati della Vittoria”.

“Ultima precisazione- ha concluso Stefano- come dico sempre le forme di mobilita’ sostenibile non sono in competizione tra loro, l’importante e’ mettere nelle condizioni il cittadino di lasciare a casa l’auto. Dopodiche’ posso iniziare il mio tragitto ad es con la bici personale, lasciarla al sicuro (stiamo installando centinaia di rastrelliere) alla stazione della metropolitana, e terminare il tragitto con un mezzo in sharing o un taxi o a piedi. Roma riparte nel segno della sostenibilita’, intermodalita’, accessibilita’, riparte con la ‘ruota giusta”.