RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Stefano: sperimentazione viadotto Magliana esito positivo in prima fase

Roma – “A meta’ giugno e’ iniziata la sperimentazione del restringimento sul viadotto della Magliana, sul tratto urbano dell’autostrada RomaFiumicino all’altezza della immissione con viale Isacco Newton. La sperimentazione si e’ resa necessaria a causa del numero di incidenti che si verificavano tra le immissioni e la forte congestione, con le auto provenienti da Fiumicino che occupavano gran parte della carreggiata (talvolta anche oltre gli spazi formali) e le auto provenienti da via Isacco Newton (e da tutto quel quadrante densamente abitato) che faticavano ad immettersi. E verificandosi non di rado incidenti, alcuni anche con feriti. Dai primi dati, a fronte di un leggero aumento della congestione sull’autostrada, sembrerebbe ci siano effetti positivi sul decongestionamento della viabilita’ locale, minor numero di incidenti e miglioramento della velocita’ commerciale del trasporto pubblico”. Lo scrive su Facebook Enrico Stefano, presidente della commissione capitolina Mobilita’ (M5S).

“In questa prima fase alcuni disagi si sono manifestati sulla Roma Fiumicino a causa della non perfetta realizzazione del progetto da parte degli esecutori materiali della sperimentazione. A tale scopo la scorsa notte sono stati effettuati lavori ulteriori per riportare la segnaletica e i dissuasori come da progetto originario. E verra’ inoltre rifatto l’asfalto nel tratto interessato”- prosegue Stefano-.

“Terremo una prima seduta di commissione per esaminare i risultati con i tecnici e i tutti i soggetti interessati entro la fine del mese di luglio. È importante ricordare il prezioso lavoro di coordinamento e raccordo che c’e’ stato su questo (come su tanti altri progetti che riguardano il territorio, dalla riqualificazione di viale Marconi, al parcheggio Muratella, alla introduzione della nuova linea 718) con il Municipio XI, in particolare l’assessore Lucidi e il consigliere Zuccala’”.