RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Storace, 25 aprile: la pacificazione non fa passi in avanti

Più informazioni su

Politica – Lo scrive su Il Giornale d’Italia, Francesco Storace, presidente del Movimento Nazionale per la Sovranità. “Quella che si aprira’ domani sara’ una settimana rilevante dal punto di vista storico” con “un’Italia divisa perche’ non riesce a riconciliarsi con se stessa, a valutare per un momento se la ragione fu solo da una parte e il torto dall’altra2”.

Francesco Storace

Francesco Storace

“A nessuno possono piacere le leggi razziali, se si ha sale in zucca. A nessuno puo’ piacere la guerra. Ma e’ difficile anche accettare che non si metta in discussione una storia che ha visto sterminare tanti partigiani cattolici da parte di partigiani rossi- dice Storace- Qui possiamo solo augurarci che la discussione attorno a quella storia possa ritrovarci tutti un giorno a piangere tutti i morti, tutti a rifiutare tutte le violenze, senza distinzioni di parte, nel nome di una pacificazione finora solo predicata e non praticata”. Nella storia “ci sono – sempre – luci e ombre.

Chi lo nega fa di professione il bugiardo. E se poi alla fine i bugiardi si incontrano prevalgono gli estremismi- conclude Storace- Anche per questo, credo, il 25 aprile di quest’anno marceranno divisi. Non credono tutti, cosi’ pare, alla stessa storia” e cosi’ “la pacificazione non fa passi in avanti, litigano persino ebrei e partigiani”.

Più informazioni su