RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Studenti in piazza Montecitorio: ‘no alla guerra in Iraq’ foto

Più informazioni su

Roma – Oggi centinaia di studenti hanno manifestato in piazza Montecitorio contro la guerra in Iraq. La mobilitazione, promossa dal Fronte della Gioventù Comunista ha visto la partecipazione di decine di scuole riunite sotto lo slogan “Via dall’Iraq. Nè soldi, nè basi, nè soldati per la guerra imperialista”.

“Condanniamo duramente l’aggressione imperialista in atto in Iraq e denunciamo le responsabilità dell’Italia che è il secondo stato dopo gli USA per coinvolgimento militare nel paese” ha dichiarato Flavia Lepizzera, consigliera di presidenza della Consulta Provinciale degli studenti di Roma e militante del FGC. “In Iraq si stanno confrontando interessi economici dei grandi gruppi del settore energetico, tra cui l’italiana Eni, e l’escalation militare di questi giorni rappresenta semplicemente la prosecuzione sul piano militare del conflitto per la spartizione delle risorse tra le compagnie operanti nel paese.”

“Da questa guerra gli studenti non hanno nulla da guadagnare. Mentre la condizione delle nostre scuole peggiora sempre più e il sistema d’istruzione viene stabilmente definanziato a fronte dell’aumento delle spesi militari, il governo PD-M5S-LEU sembra preferire ai bisogni degli studenti quelli di Eni continuando a impegnare i nostri soldati in operazioni buone soltanto a difendere il profitto.”

“Chiediamo a gran voce”- conclude Lepizzera-“il ritiro delle truppe italiane dall’Iraq e la non partecipazione dell’Italia a qualsiasi conflitto. Nè soldi, nè basi, nè soldati per la guerra imperialista!”

Più informazioni su