Quantcast

Sturni: in tempo record lavoro agile è diventato ordinario

Roma – “La citta’ di Roma e’ riuscita in tempi brevi a rendere il lavoro agile la modalita’ ordinaria di lavoro per i dipendenti capitolini, ciascuno per le proprie funzioni. Un grande successo che ha coinvolto quasi 9 mila dipendenti. Sappiamo bene che non e’ stato facile eppure i risultati sono evidenti e chiari. Ci troviamo ad affrontare la piu’ grande trasformazione delle modalita’ di lavoro degli ultimi decenni e Roma ha dimostrato di aver fatto la sua parte. Per tale operazione mi preme ringraziare l’assessore De Santis e il Dipartimento Trasformazione Digitale”. Lo scrive su Facebook il presidente della commissione Roma Capitale, Angelo Sturni, consigliere capitolino del M5S.

“Per tale ragione stamattima abbiamo iniziato a discutere in commissione Roma Capitale le misure idonee per il consolidamento del lavoro agile e la Giunta capitolina e’ gia’ al lavoro. Ora occorre pensare al futuro rendendo lo smart working modalita’ ordinaria di lavoro per Roma Capitale, le partecipate e per tutte le pubbliche amministrazioni con sede a Roma con un progetto integrato, tenendo conto degli impatti sulla mobilita’”, conclude Sturni.