Quantcast

Suppletive. Udc, Binetti: da Matone rigore morale e competenza

Roma – Sono tre i punti di forza di Simonetta Matone, candidata del centrodestra alle elezioni suppletive della Camera dei deputati del 16 gennaio nel collegio Roma 1, che ne fanno secondo Paola Binetti, senatrice Udc, un’interlocutrice “importante” all’interno del Parlamento: “Competenza specifica; generosità, perché si è sempre occupata di minori e famiglie, andando incontro ai problemi reali delle persone sia da un punto di vista giuridico-normativo che umano; infine, l’abbiamo già vista impegnata nella sua carica di possibile vicesindaco di Roma e in suo favore abbiamo fatto tutta una serie di endorsement perché anche come vicesindaco avrebbe potuto affrontare i problemi della città, in attesa del suo Giubileo ed Expo, con rigore morale, competenza professionale e apertura sociale”.

Per quando riguarda, invece, la candidata del centrosinistra, Cecilia D’Elia, “pur essendo rappresentante delle donne per il Pd- aggiunge Binetti- quasi sempre le nostre battaglie sono state su fronti diversi. Pur stimando la persona, non ho mai trovato un punto di contatto che mi portasse a fare mia la sua battaglia”.

Binetti conclude: “Questi sono tutti elementi a favore di Simonetta Matone, mentre una serie di perplessità mi lasciano distante dalla prospettiva di D’Elia in Parlamento”. (Agenzia Dire)