Tevere attenzionato speciale, ma allerta resta gialla

Più informazioni su

Roma – Il fiume Tevere resta sorvegliato speciale a causa dell’ondata di maltempo che ha investito Roma negli ultimi giorni. Confermata l’allerta gialla per il livello del fiume nel tratto romano, che al momento e’ controllato a vista del personale dei Vigili del fuoco di Roma e dalla Protezione civile.

L’innalzamento dei livelli, salvo peggioramenti del meteo, persistera’ fino a quando anche l’enorme mole d’acqua portata dagli affluenti, fra tutti l’Aniene, non sara’ scaricata in mare. Alla foce di Fiumicino, la situazione e’ piu’ delicata a causa dell’innalzamento delle acque, che comunque al momento viene ritenuta “sotto controllo”.

Complici le 24 ore di zona ‘arancione’, il sole che questa mattina splende sulla Capitale ha portato appassionati di fotografia e non sui principali ponti cittadini per uno scatto o un selfie con acqua alta e mascherina bassa.

Negli obiettivi, i piloni sommersi di Ponte Sisto, la cima cespugliosa di Ponte Rotto semi sommerso, le banchine scomparse su entrambi i lati del fiume, l’Isola Tiberina assediata dal corso d’acqua che ha raddoppiato la sua larghezza tutto intorno e la resistenza dei barconi tra Ponte Cavour e Ponte Regina Margherita.

Chiuse con i nastri della Polizia Locale tutte le scale di accesso agli argini, mentre in zona Castel Sant’Angelo alcuni clochard hanno piazzato lungo gli argini le tende, che prima erano posizionate sotto i ponti. “È un occasione per fare qualche fotografia”, racconta un uomo. “È bello e inquietante vedere la natura che si riappropria dei suoi spazi”, commenta una coppia a passeggio nei pressi del Ghetto.

Più informazioni su