Quantcast

Tra emozioni e storia, nasce il tour dello Stadio Olimpico

Più informazioni su

Roma – Un percorso fortemente emotivo attraverso la grande storia che è passata fra le mura dell’impianto e che, utilizzando anche tecnologie multimediale innovative, permette ai visitatori di vivere un’esperienza diretta e memorabile all’interno del più importante impianto sportivo italiano.

Partirà lunedì prossimo, 15 novembre, il tour dello stadio Olimpico di Roma, un progetto di nuova generazione realizzato da Sport e Salute in collaborazione con Roma, Lazio e FIGC. Il tour prevede la visita di luoghi finora inaccessibili, come il percorso delle leggende, dove i protagonisti hanno scritto la storia dell’impianto, oppure la mixed zone, gli spogliatoi, la sala trofei, il campo da gioco e le tribune, per concludersi con lo store dello Stadio dove poter acquistare un ricordo. E non sarà un percorso a 360 gradi sul calcio: tra trofei, maglie, video, foto e cimeli, ci saranno anche quelli degli artisti che si sono esibiti nei concerti.

“Dopo aver creato circa 1300 palestre a cielo aperto durante la pandemia, oggi finalmente realizziamo un altro grande sogno, quello di dare allo Stadio Olimpico il suo meraviglioso tour”, ha commentato Vito Cozzoli, presidente di Sport e Salute.

Un viaggio che parte da un passato glorioso, rappresentato dai più grandi eventi come le Olimpiadi del ’60, gli Europei e i Mondiali di atletica, i Mondiali di calcio del ’90, gli scudetti della Roma e della Lazio, e arriva fino al presente con gli eventi sportivi e non che hanno caratterizzato l’ultimo ventennio.

Un grande progetto teso ad aprire le porte dello Stadio Olimpico, a beneficio dell’intera collettività e degli appassionati, e un concreto segnale di ripartenza del mondo sportivo.

“Oggi è una giornata davvero importante- ha dichiarato la sottosegretaria allo Sport, Valentina Vezzali- è un’ulteriore tappa del percorso che sta portando avanti Sport e Salute per consentire al nostro Paese di aumentare la pratica sportiva. Pensiamo a quanti bambini e ragazzi potranno vedere il dietro le quinte di un grande evento, potranno entrare negli spogliatoi, sentire l’odore del campo di calcio e sentirsi dei campioni. È sicuramente un grande stimolo per avvicinarsi al bellissimo mondo dello sport”.

“È incredibile che ora sarà possibile per gli appassionati e i turisti poter visitare così tante aree sensibili dietro le quinte- ha commentato il Chief Financial officer della Roma, Maurizio Lombardo- Vi ringraziamo per aver avuto la possibilità di sviluppare lo spogliatoio della Roma e di amplificare quel senso di appartenenza che è così sentito in città”.

Anche il presidente della Lazio, Claudio Lotito, ringrazia “Sport e Salute per aver avuto l’Intuizione e il coraggio di intraprendere un’iniziativa come questa, che permette di tramandare alle future generazioni dei ricordi indelebili- ha spiegato- La Lazio il 19 novembre farà visitare il tour a una delegazione internazionale di Rom, per poter fare capire alla gente che questa è una struttura a disposizione di tutti quanti, soprattutto di chi ha più bisogno.”

“Abbiamo l’obbligo di sostenere queste persone e di fare capire l’importanza dei valori del calcio: il superamento degli steccati di carattere sociale, culturale, economico e razziale attraverso gli esempi sul campo e fuori dal campo dei nostri protagonisti”.

Lo Stadio Olimpico Tour verrà aperto al pubblico il 15 novembre, tutti i giorni dalle 10 alle 18, ad esclusione dei giorni in cui ci sono le partite. (Agenzia Dire)

Più informazioni su