Quantcast

Turismo, Fdi: maggioranza non preparata su risposte a settore strategico

Più informazioni su

Roma – “Il Consiglio straordinario sul turismo si è purtroppo rivelato un flop, con gli operatori che sono andati via con un pugno di mosche in mano poiché il sindaco Gualtieri e la maggioranza non hanno voluto prendere nessun impegno concreto. E’ stata una seduta con tanti buoni intenti, ma priva di contenuti.”

“Lo dimostra anche il fatto che tutti gli ordini del giorno di Fratelli d’Italia che chiedevano azioni mirate sulla Tari, sull’Imu, sul contrasto all’abusivismo e sulla promozione turistica, sono stati bocciati. E’ stato approvato un solo nostro odg che chiedeva un tavolo con i rappresentanti dei bus turistici al fine di trovare una soluzione su questo annoso problema.”

“Purtroppo la Capitale ha perso una grande occasione non dando la giusta importanza al settore del turismo che rappresenta il 20% del pil capitolino. Questo è un errore che Roma non si può permettere, ma purtroppo abbiamo avuto la chiara impressione che questa maggioranza sia totalmente impreparata ad accogliere questa sfida.”

“Oggi gli operatori del mondo del turismo e tutta la filiera di imprese ad esso collegato non hanno bisogno di pacche sulle spalle o di mancette dei ristori, ma hanno bisogno di risposte certe e immediate che li aiuti ad uscire da questa crisi e ad essere pronti quando il turismo riprenderà.”

“Altrimenti, se non si mettono in campo azioni concrete in questa fase, il serio rischio è quello di dover assistere a nuove chiusure, licenziamenti e impoverimento della città. Tutto questo Fratelli d’Italia non lo consentirà continuando a battersi per un settore che riteniamo strategico e fondamentale. Roma senza turismo non è Roma”. E’ quanto dichiarano i consiglieri di Fratelli d’Italia in Assemblea capitolina, Giovanni Quarzo, Francesca Barbato, Andrea De Priamo, Lavinia Mennuni, Rachele Mussolini e Federico Rocca.

Più informazioni su