Uiltrasporti: contro abusivismo Ncc bisogna intervenire

Roma – “Bene l’operazione di polizia ‘Ghost driver’, che ha sgominato una organizzazione malavitosa dedita tra le altre cose anche alla falsificazione di licenze Ncc spacciate principalmente nella capitale”. Cosi’ il commento del rappresentante del settore taxi, Giuseppe Sanchini della Uiltrasporti Lazio alla notizia diffusa dai media, che prosegue: “Il settore noleggio con conducente nella Capitale da tempo ha bisogno di interventi mirati, che impediscano abusivismo e corruzione, che in passato ha visto il coinvolgimento persino di intere giunte comunali e di pubblici ufficiali.”

“Dall’incontro che avremo a breve con il vice comandante e responsabile dell’ufficio normativo dei vigili, dott. Massimo Ancillotti- spiega Sanchini- ci attendiamo risposte concrete sul controllo dei requisiti e sul contrasto all’abusivismo nel settore. Lo stiamo chiedendo da molto tempo, ma adesso con la crisi a seguito della pandemia Covid-19, il settore taxi non e’ piu’ in grado di sopportare ulteriormente queste gravi distorsioni del mercato. Ha bisogno di riprendersi, e per farlo e’ necessario che siano messi subito in campo strumenti efficaci di contrasto al dilagare delle false autorizzazioni Ncc”.