RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Uritaxi Lazio, accordo siglato con consumatori

Più informazioni su

«Ci teniamo a precisare che l’accordo siglato venerdì scorso tra i tassisti e i consumatori non è un patto esclusivo tra Codacons e 3570, ma tra il Codacons insieme ad altre associazioni dei consumatori e 10 associazioni tra le più rappresentative dei tassisti, Uri-Confartigianato-Uti-Ata Casartigiani-Cna-Fast-Uil trasporti-Atapl Claai-Assartigiani-Uritaxi Lazio». È quanto afferma in una nota il presidente di Uritaxi Lazio, Daniele Saulli. «Il presidente nazionale di Uri/Uritaxi e del 3570, Loreno Bittarelli, è stato soltanto delegato a rappresentare le posizioni delle suddette sigle sindacali nella delicata trattativa sulle tariffe, sulla quale pareva ormai impossibile trovare una via d’uscita», sottolinea. «Oggi, grazie alla capacità, alla lungimiranza e al prezioso lavoro di mediazione svolto da Bittarelli siamo finalmente giunti a un punto di svolta storico che porterà in tempi brevi ai risultati auspicati dalla categoria – aggiunge – Non ci interessano i dibattiti tra i 45 euro più i bagagli e i 48 euro tutto compreso contenuti nell’accordo sul costo della corsa per l’aeroporto, perchè nessuno potrà mai negare che soltanto con l’unificazione della tariffa tra i tassisti dei comuni di Roma e Fiumicino si potrà ottenere la massima trasparenza per l’utenza». «Ma la cosa più importante e che emerge in maniera chiara e inequivocabile da questa vicenda – spiega Saulli – è che l’accordo siglato venerdì scorso da Bittarelli per conto del 3570 e di altra 10 sigle sindacali segnerà per il futuro un chiaro segnale di svolta nei rapporti tra i tassisti e consumatori. Esattamente come ci era stato chiesto negli ultimi incontri dall’Assessore alla Mobilità Antonello Aurigemma». «I tassisti – continua – infatti da troppo tempo vengono messi in cattiva luce nei confronti dell’opinione pubblica e noi, con l’accordo siglato venerdì scorso, abbiamo dimostrato che con i consumatori si possono ricercare molti punti di interesse in comune». «Continueremo – conclude – quindi ancor più convinti nel nostro lavoro, rimanendo aperti ad ogni confronto con chiunque voglia contribuire nel primario intento di dare migliori risposte alle esigenze dei tassisti e dei cittadini e più in generale su tutte le problematiche inerenti la mobilità urbana, da poter poi proporre insieme all’assessore alla Mobilità di Roma Capitale al quale starà naturalmente il compito di fare le sue più giuste valutazioni».

Più informazioni su