Quantcast

Vaccini, Centinaio: Paese in apnea non è soluzione

Più informazioni su

    Vaccini, Centinaio: riaprire in sicurezza per ripartire, Paese in apnea non è soluzione –

    “Con tutte le precauzioni necessarie, l’Italia deve al più presto riaprire per ripartire. Ma per farlo deve poter contare sulla disponibilità dei vaccini. Tenere chiuse a oltranza tante attività non risolve la situazione, la congela soltanto, allungando l’apnea in cui sono costrette da mesi le aziende e le famiglie italiane”. Così il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali Gian Marco Centinaio.

    “Certo, possiamo riaprire se ci sono le condizioni per farlo in sicurezza, ma in questa fase la politica non deve rinunciare a dare delle indicazioni, come si fa in democrazia. È sotto gli occhi di tutti come certi settori produttivi siano in sofferenza, basti pensare al turismo o l’Horeca. Due settori fra i più colpiti ma anche con il Pil più alto e su cui l’Italia conta per la ripartenza.

    “Israele ha diminuito le risorse destinate a uso militare per poter acquistare i vaccini e rilanciare la propria economia. Guadagnando terreno rispetto al resto del mondo. Se l’Italia – conclude Centinaio – non riuscirà a garantire alle regioni e ai cittadini le dosi vaccinali previste e promesse, partirà in ritardo. E non possiamo permettercelo”.

    Più informazioni su