RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Valeriani: a Roma emergenza abitativa molto forte

Di seguito le parole di Massimiliano Valeriani, assessore della Regione Lazio alle Politiche abitative. "Serve un salto di qualità delle istituzioni. Per fare fronte al tema della Casa e non può prescindere dai numeri.

Valeriani: 10.000 famiglie con sfratto esecutivo

Roma – Di seguito le parole di Massimiliano Valeriani, assessore della Regione Lazio alle Politiche abitative. “Serve un salto di qualità delle istituzioni. Per fare fronte al tema della Casa e non può prescindere dai numeri. A Roma l’emergenza abitativa è molto forte. Secondo dati della Prefettura abbiamo 11.600 persone in lista d’attesa nelle graduatorie. 30mila nuclei familiari in difficoltà con l’affitto. 10mila famiglie con sfratto esecutivo e 10mila persone che occupano abusivamente un alloggio. Il tema della casa, con le nuove povertà e le difficoltà del ceto medio, ogni settimana che passa rischia di essere sempre più esplosivo”.

“La Regione di fronte a questa realtà – ha aggiunto Valeriani- non può liquidare il tema dell’emergenza abitativa facendo una battaglia degli ultimi contro i penultimi. E’ un problema enorme e bisogna fare tutto il possibile per dare una risposta importante”. Una risposta articolata su più livelli, a cominciare dalle misure di edilizia sovvenzionata: “Per dare risposta a questa pressione enorme, l’Ater deve fare ciò che fin qui non ha fatto. Cioè un lavoro straordinario sull’autorecupero- ha spiegato Valeriani-. Perché abbiamo una dotazione di alloggi Ater molto fuori mercato, visto che la tipologia degli appartamenti non risponde più alle necessità dei nuclei familiari. Abbiamo bisogno di promuovere sia i frazionamenti, cosa già prevista dalle norme regionali e che in quasi tutte le Ater non sono stati avviati. Sia dare la possibilità agli inquilini di potere provvedere a quelle piccole e medie manutenzioni incentivando l’autorecupero”.

“Già questo oggi è possibile, ovviamente scomputando quelle opere degli affitti”. Quanto all’edilizia agevolata e al tema dei piani di zona, quest’ultimo oggetto in alcuni caso anche di inchieste della magistratura “dobbiamo procedere alla modifica della legge 12 introducendo l’Osservatorio sui piani di zona- ha concluso Valeriani-. Per fare chiarezza e capire le procedere seguite nel tempo per finanziare questi piani, quale tracciato abbiamo seguito, avere maggiore trasparenza e una collaborazione istituzionale più forte tra Regione e Comuni sulla politica della casa”.