Verdi-Ev: Infernetto, stop a strage di alberi

Più informazioni su

Roma – “Oggi su segnalazione di numerosi cittadini del Coordinamento Infernetto, abbiamo effettuato un sopralluogo al cantiere aperto per il rifacimento del manto stradale di via di Castel Porziano, Municipio X di Roma, e constatato che, a soli due giorni dall’inizio dei lavori, sono stati abbattuti circa una ventina di pini che hanno oltre 60 anni di vita che sembravano essere decisamente in buono stato di salute. Quanto sta accadendo non puo’ passare sotto silenzio e andremo a fondo sulla vicenda.”

“Sul cantiere non abbiamo riscontrato la presenza di alcuna cartellonistica, come sarebbe invece prescritto dalla normativa vigente, inoltre la squadra di operai che sta eseguendo gli interventi si e’ rifiutata di fornire delucidazioni al riguardo. Al contrario di quanto previsto dal capitolato d’appalto, non era presente alcun dottore agronomo a verificare la realizzazione di interventi volti a garantire la messa in sicurezza e la sopravvivenza delle essenze arboree.”

“Nonostante le richieste, dalla stazione appaltante, vale a dire Roma Capitale – Municipio Roma X a guida M5S, non e’ pervenuto alcun chiarimento e, pertanto, chiederemo l’intervento del X Gruppo del Corpo di Polizia Municipale nonche’ dei Carabinieri forestali competenti al fine di verificare che gli interventi siano stati eseguiti nel rispetto delle prescrizioni e che gli alberi abbattuti si trovassero realmente in stato di sofferenza vegetativa o costituissero un reale pericolo. Aggiungiamo che da subito chiederemo un’adeguata e pronta sostituzione degli alberi rimossi: non vogliamo neanche pensare che gli abbattimenti possano essere stati fatti per favorire qualche esercizio commerciale o qualche condominio che lamentava la scomodita’ di accesso al proprio passo carrabile”. Cosi’ in un comunicato Nando Bonessio e Anna Catalani, rispettivamente co-portavoce dei Verdi-Europa Verde del Lazio e di Ostia.

Più informazioni su