RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

Villa Valeria, lavoratori senza stipendio e tredicesima

Più informazioni su

Roma – “Un vergognoso pacco di Natale per i 50 lavoratori di Villa Valeria”, Roberto Scali della Fp-Cgil Roma Lazio e Tarek Kesh Kesh della Cisl Fp Roma Capitale Rieti stigmatizzano con forza la brutta sorpresa che l’amministratore unico della casa di cura Villa Valeria ha recapitato ai dipendenti proprio alla viglia delle festività natalizie: gli stipendi di novembre saranno pagati a gennaio, le tredicesime a febbraio e i compensi di dicembre a data da destinarsi. Il tutto senza che sia stata fornita una motivazione reale.

“Un atto di autentico disprezzo per il lavoro e per le professionalità delle persone, ma anche di totale indifferenza per il disagio di chi si troverà senza retribuzione nel momento in cui le famiglie dovrebbero godersi un po’ di serenità”, attaccano i sindacati.

“A questo si aggiunge il silenzio imbarazzante della Regione Lazio”, proseguono Scali e Kesh Kesh. “Come Cgil e Cisl abbiamo proclamato lo stato di agitazione dei lavoratori della struttura e indetto assemblee del personale presso l’amministrazione regionale, che invece di intervenire continua a disinteressarsi dei lavoratori”.

“Il 16 dicembre prossimo saremo in Prefettura per l’incontro convocato con la direzione di Villa Valeria e la Regione”,  concludono i responsabili delle categorie di Cgil e Cisl. “Faremo valere le nostre ragioni e chiederemo di saldare immediatamente lo stipendio arretrato e di ripristinare il normale pagamento di retribuzioni e tredicesime. In assenza di risposte concrete siamo pronti a tutte le iniziative di protesta”.

Più informazioni su