RomaDailyNews - Il sito di informazione di Roma

VIOLENZA: ANCORA DUE CASI, IN AULA LA LEGGE PER FERMARE LO STILLICIDIO

Più informazioni su

“Ancora due donne vittime dei loro compagni, ancora due casi di violenza maschile. I nuovi episodi che hanno visto massacrate di botte due giovani donne del nostro territorio tornano a gettarci addosso con urgenza sempre maggiore le problematiche che per mesi abbiamo affrontato lavorando alla stesura della proposta di legge 33 contro la violenza di genere. Gli ultimi due fatti di cronaca ci colpiscono una volta di più, poi, essendosi verificati nel municipio di Ostia: là negli ultimi otto mesi due donne sono state uccise dai loro partner e una terza ragazza, Chiara, lotta ancora oggi fra la vita e la morte all’ospedale San Camillo per le botte prese dal suo fidanzato.
Proprio ad Ostia martedì scorso abbiamo partecipato a una grande assemblea col territorio, in cui il municipio, le associazioni delle donne, le ostetriche, gli sportelli anti-violenza, le insegnanti, ci hanno manifestato l’urgenza di avere risposte in termini legislativi e in termini di servizi per la prevenzione e il contrasto alla violenza di genere. Di questo si occuperà la legge 33 che arriverà al voto dell’aula del Consiglio regionale mercoledì 26 febbraio: una legge moderna e innovativa che punta moltissimo alla prevenzione della violenza e al rafforzamento dei servizi sui territori, una legge finanziata con un fondo annuale da un milione di euro che mette al centro del contrasto alla violenza una nuova cultura delle relazioni tra gli uomini e le donne. E mentre oggi con angoscia, come in molti altri casi, ci interroghiamo sul futuro di queste ragazze colpite da quelli che consideravano i loro giovani compagni di vita, ci rendiamo conto ancora di più di quanto sia fondamentale l’educazione di genere e il coinvolgimento delle scuole.  Un lavoro di sensibilizzazione sui ragazzi inserito nella nuova legge, che avrà come punti cardine gli istituti scolastici della nostra Regione.
Questa la dichiarazione dei consiglieri regionali Marta Bonafoni (Per il Lazio) e Eugenio Patané (PD).

Più informazioni su