Quantcast

Vivarelli: Via del Caravaggio, termina trasferimento famiglie immobile

Roma – “Il trasferimento dei nuclei familiari dell’immobile di via del Caravaggio termina oggi. Un lavoro complesso che ha visto la costante collaborazione di Roma Capitale al tavolo della Prefettura con la Regione Lazio e la preziosa mediazione del prefetto Matteo Piantedosi che voglio ringraziare.”

“Abbiamo utilizzato 13 alloggi Erp per far fronte allo sgombero dello stabile di via del Caravaggio come da legge della Regione Lazio che ha ampliato la percentuale del 10% di case popolari da riservare a nuclei in emergenza abitativa provenienti da sgomberi.”

“Abbiamo applicato la normativa nello spirito della massima collaborazione, impegnandoci, come sempre, per giungere ad un risultato che possa coniugare legalità e diritti sociali.”

“Proprio a tal fine abbiamo destinato dei contributi economici in sostegno degli affitti presso case di privati. Si tratta di contributi di difficile utilizzo, per via della difficoltà di trovare un alloggio per chi è in emergenza abitativa, ma di certo rappresentano una misura che tutela maggiormente diritti e giustizia sociale visto che rimaniamo convinti che togliere oltre 90 immobili alle famiglie in lista di attesa di un alloggio da anni non sia né la soluzione migliore né quella auspicabile.”

“Per questo motivo, nelle convenzioni sociali in tema di housing sociale, abbiamo inserito una percentuale di immobili da destinare all’emergenza abitativa: per reperire quelle case che servono ad attivare i contributi economici pubblici, senza togliere il diritto alla casa ai tanti onesti che non occupano e al contempo per lanciare un messaggio di legalità e tutela di chi questa legalità la persegue quotidianamente.”

“Si deve costruire un futuro diverso per Roma dove la soluzione non sia sempre e solo erodere percentuali agli immobili da assegnare, noi ci crediamo e noi abbiamo investito su questo”. Lo scrive in una nota l’assessora al Patrimonio e Politiche Abitative Valentina Vivarelli.