Quantcast

Webinar Gemme Dormienti e Municipio VIII benessere nelle cure oncologiche

Più informazioni su

Roma – Domani alle 17.30 l’associazione Gemme Dormienti Onlus, in collaborazione con il Municipio Roma VIII e con il gruppo Donne in movimento, ha organizzato un webinar di informazione per promuovere salute e benessere nelle cure oncologiche. L’appuntamento si svolgera’ in diretta Facebook sulla pagina di Gemme Dormienti e sara’ l’occasione per fornire utili informazioni sulla prevenzione del tumore al seno e parlare di terapie integrate. Cosi’ in una nota stampa.

Michela Cicculli, che e’ stata presidente della consulta femminile e da quasi un anno ricopre il ruolo di assessora alle Politiche di genere del Municipio VIII, spiega cosi’ il coinvolgimento delle istituzioni territoriali: “A tutte le donne come Alessandra Capone, recentemente scomparsa, dobbiamo l’impegno concreto nella lotta alla diffusione dei tumori. Un lavoro continuo nel garantire la circolazione di informazioni, la diffusione della prevenzione come diritto, l’invito a fare sempre di piu’ nel campo della ricerca contro il nemico comune”.

A presentare il punto di vista delle donne e delle pazienti- spiega il comunicato- ci saranno la giornalista Raffaella Sirena, ufficio stampa di Gemme Dormienti onlus, e Giulia Diamanti, fondatrice di Donne in movimento.

“Questo mese di ottobre ci offre l’occasione per parlare di prevenzione in maniera diffusa- spiega Raffaella Sirena- ma questo non significa che ci si debba ricordare dei controlli periodici solo in questa fase dell’anno.”

“Ci teniamo a ribadire che e’ con le abitudini quotidiane che si fa la differenza, infatti l’associazione Gemme Dormienti da sempre opera per divulgare la corretta informazione in tema di salute e far conoscere la possibilita’ di preservare la fertilita’ per quelle donne che hanno ricevuto una diagnosi di cancro o sono affette da altre patologie gravi.”

“Cerchiamo di lanciare un messaggio serio e importante con il sorriso e la speranza perche’ crediamo sia possibile una nuova narrazione della malattia, che del resto si affronta meglio quando c’e’ il supporto di una comunita’ solidale”.

Dello stesso avviso anche Giulia Diamanti che sottolinea l’importanza delle terapie integrate per mettere al centro la persona e la sua consapevole partecipazione alle decisioni terapeutiche. “Faccio parte di un gruppo di donne pazienti del polo oncologico dei tumori femminili del Policlinico Agostino Gemelli- racconta Giulia- e l’idea di impegnarsi insieme deriva dalla mia esperienza personale.”

“Ho avuto modo di sperimentare un approccio olistico durante il mio percorso di cura e questo mi ha permesso di vivere la malattia e le cure annesse, quali chemioterapia e terapia ormonale, con inattesa energia.”

“Ho usufruito di sedute di agopuntura e riflessologia plantare per la riduzione della nausea e dell’affaticamento derivanti dalle cure, seguito un programma nutrizionale specifico e mi sono sottoposta a trattamenti di fitoterapia, shiatsu e tecniche di meditazione. Insieme ad altre pazienti, lo scorso anno-conclude- abbiamo inaugurato lo spazio salute donna ‘La Sentinella’ nel comune di Sant’Oreste (ASL RM4) che vuole essere un esperimento di laboratorio autogestito da donne per la salute femminile”.

Più informazioni su